Il termine Bradford deriva dall'Antico Inglese "brad" e "ford", con il significato di ampio guado, in riferimento all'incrocio di Bradford Beck, vicino all'attuale Cattedrale, attorno alla quale si trovava un piccolo insediamento ai tempi dei Sassoni. Bradford iniziò a svilupparsi come una vera e propria città quando gli abitanti aprirono un mercato settimanala, riconosciuto dallo Statuto del Mercato di Bradford del 1251.

Inizialmente l'industria principale era la conciatura del cuoio e la lavorazione della lana. La lana veniva intessuta in città, prima di essere trattata; Bradford continuava a crescere lentamente nei due secoli successivi man a mano che il commercio della lana acquisiva risalto. L'industria tessile del nord dell'Inghilterra si ampliava e la prima banca di Bradford viene aperta nel 1771. Il canale di Bradford fu costruito nel 1774, e nel 1777 collegato al canale tra Leeds e Liverpool. Questo miglioramento nelle comunicazioni ha dato impulso alla crescita industriale e ha portato all'avvio dell'industria siderurgia con l'introduzione di altiforni nel 1788. Nel 1793 Piece Hall è costruita per vendere e comprare vestiti. 

Sul finire del XVIII secolo, Bradford viveva gli albori della rivoluzione industriale. La città aveva tutti gli elementi necessari per affermarsi nel processo di crescita industriale - il carbone poteva essere impiegato per la produzione di ferro grezzo e i blocchi di arenaria erano un materiale eccellente per la costruzione di mulini. Il successo di Bradford si deve anche alle innovazioni introdotte in primo luogo nelle tecnologie dell'industria tessile; un esempio è il lavoro di Samuel Lister che rivoluziona il processo di lavorazione della lana. Lister inventò il "nip comb", uno strumento utile a separare e lisciare la lana grezza, prima di trasformarla in filato pettinato.  

Negli anni '20 e '30 del Novecento l'industria tessile entrava in un profondo declino, causando un fenomeno di disoccupazione di massa. Tuttavia, nuove industrie furono introdotte, come quella meccanica, che permise di diminuire il tasso di disoccupazione. A quell'epoca, la stampa iniziava ad affermarsi e il lavoro da impiegato diventava sempre più diffuso. Un numero maggiore di persone trovava impiego in banca, nelle società di assicurazione, nel servizio civile o nell'amministrazione locale, ma nel 1939 l'industria tessile rimaneva la fonte di impiego maggiore. 

Dopo il 1945, il settore tessile di Bradford iniziava il suo declino. Tuttavia, l'economia della città continuava a crescere negli anni '50 e '60, con la produzione di trattori e televisioni. Sfortunatamente, la recessione e la disoccupazione di massa tornarono a colpire l'economia sul finire degli anni '70 e '80. Durante il boom economico degli anni '50 e '60, il nuovo Ingegnere e Geometra della città, Stanley Wardley, si interessò alla rinascita del centro della città. Wardley intendeva progettare una nuova città in grado di auto-gestire il traffico e con edifici dall'impronta nettamente moderna. Negli anni '50 inoltre, vi fu un ampio processo di immigrazione. I nuovi flussi comprendevano soprattutto immigrati dai Caraibi, India, Bangladesh e Pakistan, trasformando Bradford in una realtà multiculturale. 

 

Bradford è attualmente il sesto distretto metropolitano più grande dell'Inghilterra, con una popolazione di più di 534.000 abitanti, anche se si tratta di una delle città di più recente realizzazione. Bradford è forte nell'attività produttiva, con più di 1200 attività manifatturiere (settore manifatturiero, energia e impianti), che offrono lavoro a 25.000 persone nel distretto (equivalente al 13% di tutti i lavoratori, rispetto all'8,3% di tutta la Gran Bretagna). Il settore digitale in crescita è un elemento chiave dell'economia locale, con 700 attività che danno lavoro a 4500 persone. Il valore dell'economia locale raggiunge più di 9.5 miliardi di sterline, affermandosi come l'ottava più grande in Inghilterra, attirando 250.000 lavoratori provenienti dall'intera Inghilterra, con un fatturato complessivo di più di 30 miliardi di sterline. 

Follow